Posts Tagged ‘Life in a day’

Abbiamo già parlato di “Life in a day” come pellicola nata dal contributo collettivo di filmati, opera di gente comune e sorta di social film experiment. Oggi però vorrei spostarmi nel settore che mi appartiene maggiormente rispetto alla cinematografia.

Recentemente gli islandesi Sigur Ros, uno dei gruppi che più apprezzo degli ultimi 5 anni, hanno realizzato il loro ultimo disco intitolato “Valtari” invitando il pubblico, i fans e alcuni video maker famosi per la realizzazione di un cortometraggio liberamente ispirato alle traccie di questo che è il loro sesto album, uscito a maggio del 2012.

Risultato originalvaltari_sigur_rose è stata la creazione del “Valtari Mistery Film Experiment“, sorta di nuovo festival diffuso in tutti i continenti e le cui proiezioni sono state proposte dal 7 al 9 dicembre 2012 non solo nei cinema di varie nazioni ma in location messe a disposizione dagli stessi utenti (tra i quali bar, case e negozi).

Se volete qualche assaggio video, vimeo come sempre può accontentarvi, a dimostrazione di come la creatività risieda in ognuno di noi e di come la buona musica sia infinita fonte di buona e saggia ispirazione immaginifica:

http://vimeo.com/valtarifilmexperiment

Questo filone di creatività collettiva s’inserisce, a mio avviso e a pieno, in quello puramente musicale che in ondarock viene meravigliosamente descritto attraverso la playlist di molte bands in uno speciale di approfondimento di qualche mese fa scritto da Marco Sgrignoli e dal titolo “Nuova coralità” dove si  accenna a vari gruppi (Sigur Ros, Arcade Fire, Noah and the Whale, Sufjan Stevens) dei quali m’interesso negli ultimi anni, al di là della musica classica, e che non disdegno di consigliare anche ai miei allievi, poiché in molti dei loro brani il pianoforte non viene per nulla snobbato. Denominatore comune sono le atmosfere spesso sognanti, vicine al folk, a tratti intimiste, a tratti di carattere cameristico con uso abbondante di molti strumenti e formati da più di 5 musicisti, efficaci al massimo in contesti live quasi a calarci in un clima da parata, ricordandoci certe feste tradizionali di paese dove tutti conservano gelosamente la memoria del proprio passato e sono pronti a far fronte comune per un ideale condiviso.

Penso oggi di avervi dato più di qualche spunto di ascolto….youtube e vimeo pronti e a a voi solo l’imbarazzo della scelta!

Read Full Post »

E’ il titolo di un cortometraggio la cui produzione esecutiva è stata affidata a Ridley Scott con la regia di Kevin Macdonald, ma le cui scene sono il frutto di un  esperimento cinematografico globale nato da un annuncio su youtube che invitava gli utenti a filmare una “giornata tipo”della loro esistenza, esattamente il 24 luglio del 2011. Il risultato è stato quello di selezionare ben 4.500 ore di filmati provenienti da ben 80.000 iscritti di 140 paesi. Il video è disponibile gratuitamente su youtube:

http://www.youtube.com/lifeinaday

Inutile dire che è il primo Social Movie in assoluto (nel senso non solo di tema sociale ma anche di partecipazione collettiva) e che per l’efficace realizzazione ha vinto premi al Sundance Film Festival e al Silverdocs Documentary Festival (oltre alla proiezione nel corso del Festival internazionale del cinema di Berlino nel 2011).

Senza dubbio si tratta di un documentario che fin dalle prime scene incuriosisce, spiazza, emoziona, a tratti inorridisce ma tutto questo non sarebbe stato lo stesso senza il commento musicale che trovo splendidamente originale, emozionante e ritmicamente in linea con le scene, come se la musica stessa volesse narrarci ciò che vediamo, senza parole, avvalendosi della profondità del linguaggio musicale, che delle parole non ha mai bisogno. Autori della colonna sonora: Harry Gregson-Williams e Matthew Herbert.

Read Full Post »